Comune di Azzano Decimo

Ricerca rapida


< vai al contenuto centrale




Il tuo percorso: Ti trovi qui: HOME > Il Comune > Uffici e Servizi >  Sportello Unico Attività Produttive SUAP

SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA' PRODUTTIVE

Le pratiche dello Sportello Unico per le Attività Produttive (S.U.A.P.) devono essere presentate esclusivamente con modalità telematica, attraverso il Portale Regionale S.U.A.P. in Rete; dal 01.02.2019 pertanto, NON SARANNO ACCETTATE PRATICHE PRESENTATE IN FORMATO CARTACEO.

 

Le domande, le dichiarazioni, le segnalazioni e le comunicazioni concernenti le attività sopra descritte ed i relativi elaborati tecnici ed allegati sono presentati ESCLUSIVAMENTE IN VIA TELEMATICA ACCEDENDO AL PORTALE https://suap.regione.fvg.it/portale/cms/it/hp/index.html

 

A tal fine è stata predisposta dal Gruppo tecnico regionale per la gestione del Portale “SUAP in rete” la “Guida alla compilazione telematica” (scaricabile al seguente link https://suap.regione.fvg.it/portale/export/sites/SUAP/allegati/archivio_file/GUIDA-PER-UTENTI.pdf ) che illustra le funzioni del sistema telematico regionale, i pre-requisiti tecnologici necessari per aprire una pratica telematica e i passi della compilazione.

Da marzo 2011 il SUAP è un ufficio telematico obbligatorio per tutti i procedimenti che abbiano ad oggetto:

·       l’avvio e l'esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi;

·       le azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento, nonché cessazione o riattivazione degli impianti produttivi (gli aspetti costruttivi, antincendio e ambientali).

Il SUAP comunale è l'unico punto di contatto tra l’imprenditore e gli enti che intervengono nel procedimento di autorizzazione a svolgere una data attività produttiva e di servizi, con o senza interventi edilizi sul fabbricato o sull’area oggetto del suo interesse.

Le attività produttive di competenza del SUAP sono tutte quelle che producono beni e/o forniscono servizi (D.P.R. 160/10), non necessariamente svolte a scopo di lucro o su retribuzione (Corte di Giustizia UE, D. Lgs 59/10, art.8, comma 1 lett. a); si rivolge al SUAP anche chi non ha la qualità di imprenditore (ad es. soggetti privati e del terzo settore)

 

Sono esclusi dall’ambito di applicazione delle disposizioni relative allo SUAP gli impianti e le infrastrutture energetiche, le attività connesse all’impiego di sorgenti di radiazioni ionizzanti di materie radioattive, gli impianti nucleari e di smaltimento di rifiuti radioattivi, le attività prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi, nonché le infrastrutture strategiche e gli insediamenti produttivi di cui agli artt. 161 e seguenti del decreto legislativo 163/2006.

 

Lo SUAP è obbligatorio e ha la funzione di coordinare le singole fasi del procedimento e di fornire una risposta unica in luogo di tutte le amministrazioni coinvolte nel procedimento medesimo.

 

L’intero procedimento presso lo SUAP si svolge in via telematica ai sensi dell’art. 8 della direttiva 2006/123/CE.

 

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

Direttiva servizi (Direttiva 2006/123/CE) del Parlamento Europeo e del Consiglio del 12 dicembre 2006.

Obiettivo della direttiva è creare le condizioni necessarie per il completo esercizio della libertà di stabilimento e della libertà di prestazione di servizi nell'Unione Europea. Tutte le procedure e formalità per poter svolgere attività di servizi vengono affidate a "punti di contatto" che si chiamano Sportelli unici, cui compete il rilascio delle autorizzazioni ancora necessarie per l'avvio di tali attività, senza che ciò pregiudichi la ripartizione di funzioni e competenze tra le Autorità.

DECRETO LEGISLATIVO 25 novembre 2016, n. 222 Individuazione di procedimenti oggetto di autorizzazione, segnalazione certificata di inizio di attività (SCIA), silenzio assenso e comunicazione e di definizione dei regimi amministrativi applicabili a determinate attività e procedimenti, ai sensi dell'articolo 5 della legge 7 agosto 2015, n. 124

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 7 settembre 2010, n. 160 (in G.U. n. 229 del 30 settembre 2010 - Suppl. Ord. n. 227 - in vigore dal 15 ottobre 2010

DECRETO LEGISLATIVO 26 marzo 2010, n. 59

DECRETO LEGISLATIVO 7 marzo 2005, n. 82

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 28 dicembre 2000, n. 445

Legge regionale del 12 febbraio 2001, n. 3

La legge disciplina i procedimenti relativi all'avvio e all'esercizio di attività produttive e di attività di servizi attraverso l'istituzione del SUAP

D. P. Reg. 23 agosto 2011 n. 206

Il regolamento disciplina le modalità di organizzazione, di gestione, di implementazione e di accesso al Portale dello sportello unico per le attività produttive e per le attività di servizi, istituendo un apposito Gruppo tecnico che analizza l’evoluzione legislativa, procedimentale e tecnologica afferente alle funzioni SUAP alla gestione del Portale.